Home News
Ultime news

PASSI CARRAI E REGOLE SUL DIVIETO DI SOSTA

 PASSO CARRABILEPer “passo carrabile” si intende l’accesso dalla via pubblica ad un’area laterale che sia idonea allo stazionamento o alla circolazione dei veicoli (art. 3 del Codice della Strada e art. 22 del Regolamento di esecuzione).

L’articolo 46 del regolamento di esecuzione del C.d.s. stabilisce che la costruzione dei passi carrabili è autorizzata dall’ente proprietario della strada nel rispetto della normativa edilizia e urbanistica vigente. La presenza del passo carrabile è evidenziata attraverso apposito segnale indicante il divieto di sosta, conforme a quanto stabilito dall’articolo 120, comma 1, lettera e), del Regolamento di esecuzione del Codice della Strada. La segnaletica  stradale ha validità sul lato della strada su cui è posta, quindi il divieto di sosta allo sbocco del passo carrabile è da riferirsi al lato dove lo stesso è posizionato.

In generale, è l’ente che autorizza il passo carrabile che deve verificare, in sede di istruttoria del suo rilascio, se gli spazi disponibili rendono o meno fruibile il passo stesso. In caso contrario, deve valutare anche la necessità di vietare la sosta sul lato opposto. Pertanto, se nella fattispecie sussistite  l’impossibilità di accedere al passo, e non la semplice difficoltà, è possibile chiedere il divieto di sosta sul lato opposto della carreggiata di fronte al passo carrabile, limitatamente allo spazio strettamente necessario alla manovra, reso noto con apposito segnale di inizio e fine del divieto.
Sarà quindi l’ufficio del Comune preposto a rilasciare le autorizzazioni di passi carrabili ad accertare la sussistenza di situazioni particolari per eventuali adempimenti di competenza o per ottenere utili indicazioni per l’avvio della procedura per l’ottenimento del divieto di sosta anche per la zona antistante al passo carrabile già autorizzato.

 

 

FONDI COLORATI SULLE STRISCE PEDONALI: UNA DIRETTIVA DEL 2006 NE VIETA L’USO

Colorare il fondo delle strisce pedonali è vietato. A dirlo è la direttiva 777 del 27 aprile 2006 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che afferma: “se la colorazione del fondo stradale è localizzata in corrispondenza dell’attraversamento pedonale e realizzata utilizzando vernici…..si rientra a tutti gli effetti nel campo della segnaletica stradale orizzontale e di conseguenza tale pratica è vietata.”

Leggi tutto...

 
 
 
 
 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.